Laboratorio creativo

Il laboratorio creativo è un laboratorio che unisce la creatività alla sostenibilità dell’ambiente: per mezzo di questa attività i bambini potranno non solo dare sfogo alla fantasia utilizzando materiali che solitamente avrebbero gettato, ma si impareranno anche le nozioni principali circa il rispetto dell’ambiente e il fascino del riciclo, si esploreranno tanti modi diversi di fare arte e si sperimenterà insieme con fantasia.

La regola fondamentale è una: facciamo arte divertendoci!

L'insegnante

Laura Abetelillo Distratis

Laura AbatelilloDistratis

Nata nel basso Salento al sud della Puglia, attualmente vive e lavora a Trieste. Dopo il percorso scolastico di tipo artistico, ha conseguito un Diploma di qualifica di Operatore nei Servizi Sociali e grazie alla Regione Puglia, che tramite un concorso, ha investito sulla formazione di artisti come nuovi maestri Cartapestai per il recupero e mantenimento dell’antica arte della Cartapesta Leccese.

Queste competenze sono state messe a frutto sia in mostre collettive e personali che in diversi contesti che vanno da quello lavorativo a quello associazionistico di cui si è occupata in maniera importante sia nel settore sanitario che artistico. Ha tenuto diversi laboratori artistici rivolti agli adulti in diverse associazioni anche nazionali, laboratori rivolti a bambini anche molto piccoli e adolescenti per sviluppare la manualità e fornire mezzi e tecniche per realizzare ciò che l’estro personale tenta di manifestare in creazione.

Quando?

Ogni venerdì dalle 16:30 alle 18:30.
Oppure 
Ogni sabato dalle 9:30 alle 11:30.

Chi può partecipare?

Bambini e ragazzi dai 5 anni in su!

Quanto costa?

50 euro al mese

Detrazioni fiscali

Le le spese sostenute dai genitori per pagare le rette relative alla frequenza di asili nido, pubblici o privati, per un importo complessivamente non superiore a 632 euro annui per ogni figlio fiscalmente a carico, possono essere detratte.

La detrazione va divisa tra i genitori sulla base dell’onere da ciascuno sostenuto. Se il documento di spesa è intestato al bambino, o ad uno solo dei coniugi, è comunque possibile annotare sullo stesso la percentuale di ripartizione.

Se la spesa riguarda più di un figlio, occorre compilare più righi da E8 a E10 riportando in ognuno di essi il codice 33 e la spesa sostenuta con riferimento a ciascun figlio.

L’importo deve comprendere le somme indicate nella sezione “Oneri detraibili” (punti da 341 a 352) della Certificazione Unica con il codice onere 33. Non possono essere indicate le spese sostenute nel 2018 che nello stesso anno sono state rimborsate dal datore di lavoro in sostituzione delle retribuzioni premiali e indicate nella sezione “Rimborsi di beni e servizi non soggetti a tassazione – art. 51 Tuir” (punti da 701 a 706) della Certificazione Unica con il codice onere 33. Non possono essere indicate le spese sostenute nel 2018, se nello stesso periodo si è fruito del bonus asili nido.

Iscrivi subito il tuo bambino compilando il form qui sotto e indicandoci la sua età.

    I tuoi dati personali saranno trattati nel rispetto del Reg. UE 2016/679, l'informativa completa è disponibile qui

    Per verificare che tu sia una persona reale, inserisci il risultato della seguente operazione matematica: